Veronesi svegliatevi, uscite dai vostri lupanari, rinnovate le vostre energie embolizzate dalle eterne latebre del vostro cervello embolizzato di acme premente per erotici pasti inconsumati!

Leggete l’indicatore pluridirezionale di Veneri e vi vedrete il raptus morganico dei vostri sogni obnurati dall’oggetto-indicazione, che vi seduce e che vi si impone come guida in ogni luogo turistico, in ogni snack- bar, in ogni grill, in ogni esposizione di mobili, in ogni direzione di luogo e di strada “…..” e voi seguite la lunga mano senza rendervene conto come automi, come fessi, come ;;;; quello che siete.

La moderna icona dell’indice puntato vi opprime, vi induce, vi costringe – Non potete più permettervi di desiderare un cesso a vostro piacimento! – LA LUNGA GRANDE MANO VI GUIDA –

E Veneri sensibile a queste richieste ne ha fatto un mito, un cartellone, un manifesto, ingigantendola, capovolgendola, nel paradossp del mobile, i magnificati iniziali del contenuto, scusate volevo dire contesto.

Continua…

Fintantoché queste bande di assassini continueranno a fare guerre bugiarde sarà necessario fabbricare armi di difesa di massa – Giancarlo Veneri

L’arte nel suo insieme non è un creare degli oggetti senza scopo, bensì una forza che deve servire sensatamente alla creazione e all’affinamento dell’animo umano, che parla all’animo di cose che per lui sono il pane quotidiano e che esso può cogliere solo in questa forma – Vassilij Kandinsky